Registrati!

hai dimenticato la password?

Inserisci il tuo indirizzo e-mail e premi invia.

ricerca avanzata

cerca in

Tags

alto adige, bolzano, chef, cibo, degustazione, degustazione vino, degustazioni, emilia romagna, enogastronomia, evento, evento food, evento travel, evento vino, extravergine, food, formaggi, francia, friuli venezia giulia, liguria, lombardia, marche, mariella belloni, milano, news, news vino, olio, olio extravergine, olio extravergine di oliva, olive, piemonte, puglia, toscana, travel, trentino alto adige, treviso, veneto, verona, vino, wine

Home > Esperti > Eventi > Food

E' stata resa nota la squadra che presenterà l'Italia al Bocuse D'Or 2011

DoveLione - Sirha

Quandodal 25 gennaio 2011 al 26 gennaio 2011

di Mariella Belloni

MappaArticolo georeferenziato

L'Associazione Promozione del Territorio di Bergamo e Alessi sostengono insieme la squadra italiana che concorre alla finale mondiale del Bocuse d'Or 2011, in programma a Lione all'interno del Sirha il 25 e il 26 gennaio prossimo.
Ventiquattro i finalisti in gara: risultato di un processo di selezione durato 18 mesi con 56 concorsi nazionali e 3 continentali (America Latina, Asia ed Europa). Per ciascuna squadra è un'avventura umana che coniuga l'esperienza personale del candidato al patrimonio culturale culinario, alla gestualità tecnica, alla creatività, all'inventiva e alla passione.

L'Italia ha partecipato a tutte le edizioni del Bocuse d'Or fin dalla creazione del concorso, ad eccezione del  2009, ed è rappresentato dalla squadra presieduta da Giancarlo Perbellini, chef dell'omonimo ristorante ad Isola Rizza in provinca di Verona. Il cuoco in gara è Alberto Zanoletti, Chef executive della Locanda Armonia di Trescore Balneario (BG), assistito dalla commis Nafije Diadari e dal coach Federico Coria. Insieme a loro l'Associazione Promozione del Territorio con la promotion manager Daniela Nezosi.

L'Italia quest'anno conta sulla collaborazione con la società Alessi. Fu proprio Giancarlo Perbellini che lo scorso settembre invitò Alberto Alessi a collaborare con la squadra italiana e a progettare gli strumenti per presentare al meglio le creazioni gastronomiche in gara a Lione.
"L'idea di introdurre il design in una manifestazione di alto livello qualitativo legata al cibo è di per sè un fatto nuovo", dice Alberto Alessi, "ma è anche la logica conseguenza del nostro impegno costante nella progettazione di oggetti e strumenti per la cucina e per la tavola". I progettisti, a cui Alberto ha affidato l'arduo compito di rappresentare l'Italia questo contesto internazionale sono Anna e Gianfranco Gasparini, che nel 2009 aveva presentato, per il marchio  Officina Alessi, i set di coltelli "La Via Lattea", il risultato di un interessante studio sulla cultura dei formaggi DOP italiani ed europei.
Gli architetti Gasparini hanno quindi disegnato due piatti di portata che interpretano al meglio, con uno spirito fresco e un po' ironico, le preparazioni che il giovane chef italiano sarà chiamato a realizzare con il suo team.
I due progetti vogliono rimandare all'atmosfera di situazioni conviviali e in omaggio al grande Bocuse e alla Francia, sono in francese, la lingua ufficiale della cucina internazionale: Le déjeuner sur l'herbe e Le déjeuner à la mer.
Le déjeuner sul l'herbe è la rappresentazione in miniatura di un pranzo all'aria aperta con dei piccoli piatti sparsi su un vassoio rettangolare in acciaio di colore verde cangiante che richiama la natura.
Le déjeuner à la mer rappresenta, invece, una colazione al mare, sempre in miniatura, su un vassoio rotondo di acciaio color blu intenso e cangiante dove i piatti sono ben disposti nella circonferenza. Al centro un'alzata, anch'essa circolare, supporta il piatto principale di pesce.

I piatti

I due piatti in gara sono: per la sezione con a tema il pesce, filetto di rana pescatrice, e per quella dedicata alla carne, la sella d'agnello.
La squadra italiana per il pesce prepara un filetto di rama pescatrice con tagliatelle al pomodoro e nero di seppia, facito con gambero rosso di Sicilia guarnito con tartelletta mediterranea, arancino di riso su bouchon di scampo e pistacchi e cannellone di granchio su giardinetto di verdure.
Mentre per il piatto di carne, la squadra sperimenta una sella d'agnello farcita con castagne, nocciole, pancetta e salsa preparata al tartufo bianco, guarnita con carciofo alla romana, rognone d'agnello e fonduta di barbabietola, terrina di porri, patate e foie gras con gelée di pollo, animella e lingua d'agnello e cannellone all'inverso, croccante di mais e spalla d'agnello profumata all'arancia e rosmarino.

L'ente organizzatore

L'Associazione Promozione del Territorio, costituita da cinque soggetti (Camera di Commercio di Bergamo, Ascom Confcommercio Bergamo , Confindustria Bergamo, Ente Fiera Promoberg e Bergamo Fiera Nuova), è nata nel 2010 come ente promotore della selezione italiana del Bocuse d'Or. Ciò che la anima e l'intento di valorizzare il patrimonio e l'arte della cucina e dell'enogastronomia italiana. Un'associazione in cui il pubblico e il privato si sono uniti per nobilitare due tasselli importanti dell'economia nazionale: l'alta ristorazione e la filiera agroalimentare.

Per info: www.bocusedor.com

Letto 2729 voltePermalink[0] commenti

0 Commenti

Inserisci commento

Per inserire commenti è necessario essere registrati ed aver eseguito il login.

Se non sei ancora registrato, clicca qui.

Mariella Belloni


 e-mail

Leggi tutto...

Archivio Risorse Interagisci

 feed rss area food

PUBBLICITÀ Ultimi Commenti