Registrati!

hai dimenticato la password?

Inserisci il tuo indirizzo e-mail e premi invia.

ricerca avanzata

cerca in

Tags

alba, alessandria, anteprime, asti, banchi d assaggio, barbaresco, barbera, cibo, concorsi, concorsi enologici, cucina, cucina ligure, cuneo, eventi vino, firenze, fisar, fontanafredda, gavi, genova, go wine, guglielmina costi monaci, liguria, manifestazioni sul vino, massimo corrado, olio, onav, pesca, pesce, pesto, piemonte, premi, ricette, savona, serralunga d alba, storia, toscana, valle d aosta, vini liguri, vino

Home > Autori > News > Vino

21 nuovi sommelier Fisar ad Alessandria

di Virgilio Pronzati

MappaArticolo georeferenziato


Il termine Sommelier indica l’addetto ai vini nei ristoranti e negli alberghi. E’ troppo riduttivo. Il Sommelier è un elemento indispensabile nell’industria dell’ospitalità. Eccone la figura da brevi cenni storici. Nell’antica civiltà greca era noto come Arconte o simposiarca, cioè colui che durante appunto i simposi, regolava il servizio del vino. Nella Roma Imperiale operava durante i Prandii col nome di Rex Bibendi. Nei secoli successivi, in particolare nel Rinascimento, i nobili avevano tutti il loro Coppiere affiancato da Bottigliere. Nell’ 700, negli Editti del Duca di Savoia, aveva il nome di Somigliere di bocca e di corte. Oggi la professione del Sommelier ha dimensioni ben più vaste. Spaziano dalla viticoltura all’abbinamento cibo-vino. Non solo. Con la conoscenza acquisita superando i tre corsi specifici, il Sommelier può insegnare nelle scuole alberghiere, fare il consulente nell’acquisto del vino per catene d’enoteche e grande distribuzione organizzata, nel settore HORECA ecc.

Tutto questo, per anni scarsamente considerato dagli organi preposti dello Stato e dai sindacati anche sotto il profilo professionale, trova oggi l’interesse di un senatore del Pdl Pierfrancesco Gamba. Nella sua proposta oltre la creazione di un albo per sommelier professionisti, la sua formazione professionale attraverso corsi universitari di vari indirizzi con l’ottenimento di una laurea. Quindi annullare tutto quanto hanno creato con fatica le due associazioni di settore, che per anni hanno sfornato migliaia di sommelier. Aldilà delle polemiche, le due associazioni continuano la loro attività propedeutica. La FISAR (Federazione Italiana Sommelier Albergatori e Ristoratori) è un’associazione presente su tutto il territorio nazionale con Delegazioni Regionali e Provinciali, che ogni anno diplomano centinaia di validi Sommelier professionisti.

Tra le maggiori regioni con più numero di soci c’è il Piemonte, non a caso ai vertici nel Ghota del vino. Anche se nata solo 5 anni fa, La Delegazione d’Alessandria è tra le più dinamiche e attive operanti in Piemonte. Diretta validamente dal dr Lorenzo Diotti, la Delegazione ha promosso numerosi Corsi di tutti e tre i livelli, degustazioni guidate, visite a cantine e alle principali manifestazioni nazionali di settore e, partecipazioni professionali a Dolci Terre di Novi e nelle commissioni d’assaggio nelle Enoteche Regionali. Dagli esami dell’ultimo 3° e conclusivo Corso, sono stati promossi a pieni voti 21 sommelier. La consegna dei diplomi non poteva avere sede migliore. Luisa e Chiara Soldati de La Scolca, azienda leader del Gavi nel mondo, hanno aperto il cancello della loro prestigiosa Tenuta, ospitando la cerimonia della consegna dei diplomi, siglandola con i pregiati vini aziendali, abbinati ad alcune golosità.

I neo diplomati

Raffaella Alberghini, Carmen Bagnasco, Francesca Bensi, Paolo Bensi, Anna Billia, Alessandro Canepari, Marcella Canevaro, Patrizia Corte, Giulia Ferrari, Maria Pia Gori, Alfonso Matarazzo, Carmen Mellera, Giancarla Mirto, Ezio Montessoro, Bruno Orlando, Marina Porta, Michela Rama, Caterina Tallone, Rita Uorchinesc, Lucesio Venturini, Ezio Verardo.

Relatori del Corso di 3° Livello  

Luigi Bertini, De Belah Brunello, Virgilio Pronzati, Lorenzo Tablino e Gionata Venesio.

Maria Pia Gori Miglior Sommelier del Piemonte 2009 

Se decisamente buono il livello di apprendimento della maggior parte dei corsisti del 3° livello di Alessandria, ottimo quello della signora Maria Pia Gori. Nella finale del Concorso del Miglior Sommelier del Piemonte 2009 svoltosi a Vercelli, Maria Pia Gori al termine di una prova scritta e l’altra pratica, ha prevalso meritatamente sugli altri 8 finalisti delle rispettive Delegazioni regionali, aggiudicandosi il trofeo, rappresentato da una preziosa targa.

Nella foto: I neo sommelier con al centro Chiara e Luisa Soldati.
















































 


























































I





















































































Letto 5519 voltePermalink[0] commenti

0 Commenti

Inserisci commento

Per inserire commenti è necessario essere registrati ed aver eseguito il login.

Se non sei ancora registrato, clicca qui.
Virgilio Pronzati

Virgilio Pronzati


 e-mail

Virgilio Pronzati, giornalista specializzato in enogastronomia e docente della stessa materia in diversi Istituti Professionali di Stato della...

Leggi tutto...

Archivio Risorse Interagisci

 feed rss area vino

PUBBLICITÀ Ultimi Commenti