Registrati!

hai dimenticato la password?

Inserisci il tuo indirizzo e-mail e premi invia.

ricerca avanzata

cerca in

Tags

acari eriofidi, acariosi, anna zorloni, apoplessia, black rot, calepitrimerus vitis, cicalina legno nero, cocciniglia, cocciniglia mezzo grano di pepe, cocciniglia nera, cocciniglie cotonose, colomerus vitis, drosophila, enazioni, eulia, filossera, fleck, legno nero, maculatura infettiva, maculavirus, mal dell esca, malattie della vite, malattie fungine, malattie vite, marciume acido, marciume nero, moscerino piccoli frutti, neopulvinaria innumerabilis, parthenolecanium corni, pulvinaria, rogna, saissetia oleae, suzukii, targionia vitis, tecnica, virosi, vite, viticoltura, vitis rupestris sain george

Home > Autori > Vino > Malattie della Vite

Malattie della Vite

Bostrichi

di Anna Zorloni

Sinoxylon perforans (Schrank) è un coleottero bostrichide lungo circa 8mm e largo circa 3mm, di colore scuro, dotato di antenne. Ai lati delle elitre porta 4 spine.
Svolge una generazione all'anno. Sverna come adulto protetto nel legno di piante arboree e nel legno residuo di potatura. A primavera gli adulti si portano sui tralci delle viti nei quali scavano delle gallerie. Quindi depongono le uova. Dalle uova nasceranno le forme giovanili (larve e ninfe).
Danni: durante la stagione estiva (soprattutto ad agosto) l'insetto scava gallerie all'interno del legno (del quale si nutre) dei tralci delle piante, indebolendole. Ogni individuo può scavare fino a 6 gallerie.

Sinoxylon sexdentatum (Oliv) è un coleottero bostrichide lungo circa 5mm, nerastro, ricoperto di una fine peluria. Le elitre sono brune e portano due spine alle estremità. Ha antenne abbastanza evidenti e sviluppate. 
Come Sinoxilon perforans svolge una sola generazione all'anno. Sverna sotto forma di adulto nel legno delle piante o nei residui di potatura. Alla ripresa vegetativa, in primavera, le femmine scavano una galleria ad anello al di sotto della corteccia dei tralci in corrispondenza dei nodi, e vi depongono le uova.
Dalle uova nascono le larve, di colore giallastro, che a loro volta scavano delle gallerie più piccole, con andamento parallelo al tralcio, rodendone l'interno. Quindi le larve si trasformano in ninfe ed infine in adulti, che fuoriescono dal ramo attraverso dei fori rotondi.
Danni: durante l'estate avanzata questo insetto scava gallerie all'interno dei tralci, solitamente in corrispondenza dei nodi. In questo modo determina un indebolimento della pianta, e spesso i rami si spezzano.

La lotta contro i bostrichidi viene effettuata principalmente eliminando il legno residuo della potatura e i tralci vecchi, nei quali i coleotteri potrebbero andare a svernare. 
A fine inverno, si consiglia di posizionare all'interno del vigneto delle fascine "esca" di legna in cui i bostrichidi andranno a deporre le uova; queste fascine andranno quindi eliminate o bruciate.

(in foto: galleria scavata nel legno)

Letto 7665 voltePermalink[0] commenti

0 Commenti

Inserisci commento

Per inserire commenti è necessario essere registrati ed aver eseguito il login.

Se non sei ancora registrato, clicca qui.
Anna Zorloni

Anna Zorloni


 e-mail

Leggi tutto...

Archivio Risorse Interagisci

 feed rss area vino

PUBBLICITÀ Ultimi Commenti